ECONOMIA CIRCOLARE, IL BANDO APRE IL 5 NOVEMBRE.

By 16 Giugno 2020 Agosto 7th, 2020 Notiziario Informativo

A partire dal 5 novembre sarà possibile presentare domanda a valere sul bando che sostiene  l’innovazione nell’ambito dell’economia circolare attraverso le agevolazioni previste nel Decreto Crescita del 2019. Il bando ha una dotazione finanziaria di 210.000.000 €

In sintesi:

SOGGETTI BENEFICIARI:
Imprese attive in via prevalente nel settore manifatturiero oppure in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere. Le aziende possono presentare domanda singolarmente o in partenariato, anche con organismi di ricerca, fino ad un massimo di 3 soggetti.

 

AGEVOLAZIONE:
L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato pari al 50% delle spese ammissibili e nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 20% delle spese ammissibili.

 

ATTIVITA’ AMMISSIBILI:

Progetti di ricerca e sviluppo in uno dei seguenti ambiti tematici:

  • Innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti, compreso il riuso dei materiali in un’ottica di economia circolare o a «rifiuto zero» e di compatibilità ambientale (innovazioni eco-compatibili);
  • Rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale, attraverso, riciclo e riuso degli scarti alimentari, allo sviluppo di sistemi di ciclo integrato delle acque e al riciclo delle materie prime;
  • Sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l’uso razionale e la sanificazione dell’acqua;
  • Strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
  • Sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente;
  • Sviluppo di sistemi di selezione di materiali multileggero al fine di aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri.

Le proposte progettuali dovranno avere costi ammissibili tra 500.000 € e i 2.000.000 € e una durata non inferiore a 12 mesi fino ad un massimo di 36 mesi.

 

TERMINI:

Le domande potranno essere presentate a partire dal 5 novembre 2020 fino ad esaurimento delle risorse finanziarie.