FINO AL 40% A FONDO PERDUTO PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE

By 19 Giugno 2020 Luglio 1st, 2020 Notiziario Informativo

Importanti novità nell’ambito dell’internazionalizzazione delle imprese. Simest, in attuazione di quanto previsto dal Decreto Rilancio, ha infatti potenziato i propri strumenti a supporto delle strategie di internazionalizzazione delle imprese italiane grazie ad uno stanziamento complessivo di 900 milioni.

Queste le principali novità:

L’esenzione della prestazione delle garanzie: fino alla fine del 2020 le imprese che chiederanno un finanziamento a SIMEST non dovranno prestare alcuna garanzia;

Il fondo perduto: le imprese, potranno affiancare al finanziamento a tasso agevolato (attualmente il tasso applicato è pari allo 0,078%) una quota di fondo perduto pari al 40% (20% nel caso di programmi di inserimento nei mercati esteri) con un massimale di 100.000 €. La quota di fondo perduto potrà aumentare al 50% con la prossima adozione del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale epidemia di COVID-19.

Non più solo operazioni extra UE: altra novità molto importante in via di attuazione è l’estensione dell’operatività degli strumenti agevolativi anche in favore di operazioni all’interno dell’Unione Europea.

 

Quali sono gli strumenti a supporto dell’internazionalizzazione di Simest?

Patrimonializzazione delle imprese esportatrici:

Soggetti beneficiari: PMI costituite in forma di società di capitali che abbiano realizzato almeno il 35% del loro fatturato all’estero.

Attività finanziabili: miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale al momento della richiesta di finanziamento il cosiddetto livello d’ingresso rispetto al cosiddetto livello soglia.

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva che non potrà superare il 25% del patrimonio netto dell’impresa con un massimo di 400.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Partecipazione a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema

Soggetti beneficiari: PMI.

Attività finanziabili: partecipazione a fiere all’estero, sono ammissibili le spese per l’area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in paesi extra UE

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 10% dei ricavi dell’ultimo esercizio con un massimale di 100.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Inserimento Mercati Esteri

Soggetti beneficiari: tutte le imprese che abbiano presentato bilanci relativi ad almeno due esercizi completi.

Attività finanziabili: attività di inserimento e consolidamento in mercarti extra UE, anche indiretto, mediante la realizzazione di un ufficio, show room, negozio o corner o centro di assistenza post vendita.

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 25% della media del fatturato dell’ultimo bienniocon un massimale di 2.500.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 20% del totale.

 

Inserimento di Temporary Export Manager

Soggetti beneficiari: tutte le imprese costituite in forma di società di capitali che abbiano presentato bilanci relativi ad almeno due esercizi completi.

Attività finanziabili: inserimento temporaneo in azienda di Temporary Export Manager attraverso la sottoscrizione di un contratto di prestazioni erogate esclusivamente da Società di Servizi in possesso dei requisiti indicati da SIMEST.

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 12,5% della media del fatturato dell’ultimo biennio con un massimale di 150.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Sviluppo di soluzioni di e-commerce

Soggetti beneficiari: tutte le imprese costituite in forma di società di capitali che abbiano presentato bilanci relativi ad almeno due esercizi completi.

Attività finanziabili: sviluppo di soluzioni di e-commerce

  • realizzando una propria piattaforma informatica;
  • utilizzando un market place di commercio elettronico di terzi;

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 12,5% della media del fatturato dell’ultimo biennio con un massimale di 300.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Studi di Fattibilità

Soggetti beneficiari: tutte le imprese che abbiano presentato bilanci relativi ad almeno due esercizi completi.

Attività finanziabili: studi di fattibilità finalizzati a valutare l’opportunità di effettuare un investimento commerciale o produttivo in Paesi extra UE

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 12,5% della media del fatturato dell’ultimo biennio con un massimale di 300.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Programmi di Assistenza Tecnica

Soggetti beneficiari: tutte le imprese che abbiano presentato bilanci relativi ad almeno due esercizi completi.

Attività finanziabili: formazione del personale in loco effettuata dopo la realizzazione di un investimento in un paese extra UE.

Tipo di agevolazione e massimale: l’agevolazione complessiva copre il 100% delle spese, non potrà superare il 12,5% della media del fatturato dell’ultimo biennio con un massimale di 300.000 €. L’agevolazione consiste in un finanziamento al tasso dello 0,078% e un contributo a fondo perduto pari al 40% del totale.

 

Richiedi informazioni