fbpx Skip to main content
immagine-gelateria-pasticceria-ristorazione-agevolazioni

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali promuove il bando per le eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche italiane

Nuovi fondi per le imprese della ristorazione, a cui si aggiungono pasticcerie e gelaterie. A stabilirlo è stato il MiPAAF, che ha stanziato 56 milioni di euro complessivi per le annualità 2022 e 2023.

L’obiettivo è quello di sostenere le imprese ritenute delle eccellenze in tali settori, per valorizzare il il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano, incentivando investimenti in macchinari e altri beni strumentali durevoli.

 

Quali ristoranti, gelaterie e pasticcerie potranno ottenere le agevolazioni?

Il Decreto con il quale è stata comunicata l’ufficialità del Fondo specifica che a beneficiare dell’agevolazione possono essere ristoranti, gelaterie, pasticcerie aventi specifici codici ATECO e caratteristiche differenti a seconda del codice di cui si è in possesso:

  • Se in possesso del codice ATECO 56.10.11 (ovvero “ristorazione con somministrazione”) – Iscritte al Registro imprese da almeno dieci anni, oppure che hanno acquistato dal 30 agosto
    2021 prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;
  • Se in possesso del codice ATECO 56.10.30 (“gelaterie e pasticcerie”) e del codice ATECO 10.71.20 (“produzione di pasticceria fresca”) – Iscritte al Registro imprese da almeno 10 anni
    o che hanno acquistato dal 30 agosto 2021 prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo

Per quali macchinari si possono ricevere i contributi?

Le spese per cui si possono ricevere contributi devono riguardare macchinari professionali e altri beni strumentali funzionali all’attività d’impresa, che possano quindi garantire una sempre maggior qualità dei prodotti proposti sul mercato.

Tali macchinari devono essere nuovi di fabbrica e devono essere acquistati alle normali condizioni di mercato e dopo la presentazione della domanda.

Quale incentivo all’investimento è previsto per il settore della ristorazione?

Ristoranti, gelaterie e pasticcerie in possesso dei requisiti precedentemente indicati potrebbero ottenere fino a 30mila euro di contributi a fondo perduto. L’agevolazione non potrà però superare il 70% dei costi ammessi al bando sostenuti

Da quando si potrà fare domanda al MiPAAF?

Non si conoscono ancora le tempistiche di apertura dello sportello per accedere al Fondo, ma dovremmo avere delle novità entro fine settembre.

 

Per maggiori informazioni

Consulta la pagina del bando

Oppure compila il form e rimani aggiornato con la nostra newsletter


    Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy per l'iscrizione alla newsletter*