fbpx Skip to main content
immagine con portatile e copyright

Pubblicato il Decreto che ufficializza la riapertura dei tre bandi.

Il MiSE ha deciso di aprire anche nel 2022 i bandi Marchi +, Disegni +, Brevetti +, volti alla valorizzazione della proprietà intellettuale, che l’anno scorso hanno registrato un’ampia adesione, tanto che i 40 milioni stanziati complessivamente sono esauriti prima della chiusura dello sportello.

In cosa consistono Marchi +, Brevetti +, Disegni +?

In sintesi i tre bandi sono volti al sostegno delle imprese che investono per la tutela del loro patrimonio industriale, con la registrazione di un marchio, di un disegno o di un brevetto, tramite la concessione di contributi a fondo perduto.

Marchi + si differenzia dalle altre due misure in quanto la domanda di agevolazione, da effettuare solamente ad avvenuto deposito e registrazione del marchio presso la banca dati nazionale UIBM, europea EUIPO o internazionale OMPI, copre solo spese già state sostenute, ovvero progettazione della rappresentazione del marchio, assistenza nella fase di deposito e relative tasse, ricerche di anteriorità e assistenza legale in caso di opposizioni a seguito del deposito della Domanda di registrazione. Nell’edizione 2021 la percentuale massima di agevolazione sulle spese ammissibili era del 90%; un’ottima opportunità quindi per proteggere ciò che identifica e rende unica un’azienda, visto anche che sono a disposizione 2 milioni di euro di risorse.

Disegni + e Brevetti + prevedono invece un sostegno alla fase di sviluppo, progettazione e lancio sul mercato, quindi la domanda di agevolazione deve riguardare spese successive alla registrazione del brevetto. Questo è stato pensato appositamente per spingere le imprese a lavorare su nuovi progetti, di modo da rendere il nostro territorio più competitivo a livello internazionale.

In particolare, con Disegni + le imprese possono richiedere contributi per l’acquisto di servizi quali la ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi, la realizzazione di prototipi e di stampi, la consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno e per le certificazioni di prodotto e di sostenibilità ambientale.

Con Brevetti + ad essere agevolate sono invece le spese per studi di fattibilità, progettazione produttiva e del prototipo e organizzazione dei processi produttivi, progettazione e realizzazione di firmware per macchine a controllo numerico e di software, test di produzione, rilascio di certificazioni di prodotto o di processo, servizi di IT governance, analisi di mercato e definizione della strategia di comunicazione/marketing, predisposizione di accordi di segretezza e di accordi di concessione in licenza del brevetto, e costi per contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università.

Ovviamente per tutte e tre le misure esistono delle limitazioni riguardanti i soggetti ammissibili e dei limiti massimi di contributo. Le date di apertura dovrebbero essere comunicate entro inizio agosto, ovvero entro 30 giorni dalla pubblicazione del Decreto. Come l’anno scorso si potrebbe comunque assistere ad un rapido esaurimento delle risorse.

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle date di apertura dei bandi per non perdere questa occasione.

Compila il seguente form


    Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy*