Skip to main content

PatentBox

🟢 BANDO ATTIVO|

 

Patent Box: trasforma il tuo investimento in R&D in un risparmio fiscale.

OBIETTIVI

Il “Patent Box” è un regime opzionale, introdotto per stimolare gli investimenti in ricerca, sviluppo, innovazione e design attraverso un sistema di tassazione agevolata che ha una durata di cinque anni.

BENEFICIARI

I beneficiari possono essere tutti i soggetti titolari di reddito di impresa indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione e dal settore produttivo di appartenenza.

Non sono ammesse imprese che:

  • determinano il reddito imponibile su base catastale o in modo forfettario;
  • in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale.

 

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione del Patent Box 2024 consiste in una super deduzione nella misura del 110% dei costi sostenuti per lo svolgimento delle attività rilevanti.

L’opzione viene esercita tramite apposita comunicazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di riferimento, ha durata quinquennale ed è irrevocabile e rinnovabile.

Questa struttura fiscale può portare a un risparmio totale del 30,69% grazie a una combinazione di aliquote IRES del 24% e IRAP del 3,9%. Il Patent Box riduce direttamente l’onere fiscale delle imprese che investono in innovazione, trasformando gli investimenti in ricerca e sviluppo in un’opportunità di risparmio fiscale.

BENI, ATTIVITÀ E SPESE AMMISSIBILI

Il regime si riferisce alle spese sostenute dall’investitore per lo svolgimento di attività rilevanti relative ai seguenti beni immateriali:

  • software protetti da copyright;
  • brevetti industriali;
  • disegni e modelli;

Relativamente ai beni immateriali e alle attività rilevanti sopraindicate, sono ammissibili al regime di tassazione agevolata le spese sostenute per:

  • personale;
  • quote di ammortamento;
  • servizi di consulenza;
  • materiali, forniture e altri prodotti analoghi impiegati nelle attività;
  • spese connesse al mantenimento dei diritti su beni immateriali agevolati, al rinnovo degli stessi a scadenza, alla loro protezione, anche in forma associata, e quelli relativi alle attività di prevenzione della contraffazione e alla gestione dei contenziosi finalizzati a tutelare i diritti medesimi.

È previsto un meccanismo premiale: se l’opzione Patent Box è esercitata nell’anno in cui il bene immateriale ottiene il titolo di privativa industriale (brevetto, registrazione del disegno o copyright) è possibile calcolare il beneficio fiscale anche su costi sostenuti negli otto anni precedenti la concessione.

 

Per ulteriori informazioni la invitiamo a compilare il modulo.








    Close Menu