fbpx

Bando INAIL: contributi a fondo perduto per gli investimenti a favore della sicurezza nei luoghi di lavoro

By 9 Aprile 2019 Aprile 29th, 2019 Notiziario Informativo

A partire dall’11 Aprile e sino al 30 Maggio 2019, sarà possibile registrare telematicamente il proprio progetto di investimento

 

Il bando è volto a supportare con un contributo a fondo perduto le imprese che investono in sicurezza.

 

Asse 1

Progetti ammissibili

  • Progetti di investimento;
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Beneficiari: imprese ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane (sono escluse le imprese dei settori pesca, tessile-confezioni-articoli in pelle e calzature oltre alle micro e piccole imprese del settore di produzione primaria.

Asse 2

Progetti ammissibili:

  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Beneficiari:

  • Imprese ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane
  • Enti del terzo settore iscritti nel Registro unico nazionale del Terzo settore o ad uno dei registri attualmente previsti dalle normative di settore
  • Sono escluse le micro e piccole imprese dei settori pesca, tessile-confezioni-articoli in pelle e calzature oltre alle micro e piccole imprese del settore di produzione primaria.

Asse 3

Progetti ammissibili

  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.

Beneficiari: imprese ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane. Sono escluse le micro e piccole imprese del settore di produzione primaria.

Asse 4

Progetti ammissibili

  • Progetti di investimento per imprese operanti in specifici settori.

Beneficiari: micro e piccole imprese dei settori pesca, tessile-confezioni-articoli in pelle e calzature ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane.

Asse 5

 Progetti ammissibili

  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria

Beneficiari:

  • micro e piccole imprese del settore di produzione primaria.
  • Sono escluse le imprese che abbiano ricevuto l’agevolazione per uno degli avvisi ISI INAIL 2015, 2016 e 2017.

 

Agevolazione e presentazione delle domande

Le spese ammesse a finanziamento devono essere successive al 30 maggio 2019.

Ammontare dell’agevolazione

  • Assi 1, 2 e 3: contributo in conto capitale nella misura del 65% con un tetto massimo erogabile di Euro: 130.000,00
  • Asse 4: contributo in conto capitale nella misura del 65% con un tetto massimo erogabile di Euro: 50.000,00
  • Asse 5: contributo in conto capitale nella misura del 50% (per i giovani agricoltori) e del 40% (per la generalità delle imprese agricole) con un tetto massimo erogabile di Euro: 60.000,00

Termini per la presentazione delle domande:

A partire dall’11 aprile 2019 fino al 30 maggio 2019 sarà possibile registrare la propria domanda nel sistema INAIL.

La data di apertura dello sportello informatico per l’invio delle domande (click day) sarà reso noto a partire dal 6 giugno 2019.

 

Esempi di investimenti ammissibili finalizzati alla riduzione e/o eliminazione di specifici rischi

 

RISCHIO CHIMICO

  • impianti di aspirazione e captazione gas, fumi, nebbie, vapori o polveri
  • cappe di aspirazione
  • cabine di verniciatura/spruzzatura/carteggiatura
  • sistemi di isolamento dell’operatore (glove box, sistemi di caricamento agenti chimici, ecc.)

RIDUZIONE DEL RISCHIO RUMORE, MEDIANTE INTERVENTI AMBIENTALI

  • Pannelli fonoassorbenti
  • Cabine
  • Cappottature
  • Schermi acustici
  • Separazioni
  • Silenziatori
  • Sistemi antivibranti

RISCHIO CADUTA DALL’ALTO

  • Ancoraggi puntuali
  • Ancoraggi lineari flessibiliù
  • Ancoraggi lineari rigidi

RIDUZIONE DEL RISCHIO INFORTUNISTICO MEDIANTE LA SOSTITUZIONE DI MACCHINE

  • Le macchine di cui è prevista la sostituzione devono essere state immesse sul mercato antecedentemente alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento della direttiva 2006/42/CE e devono essere conformi alla direttiva 98/37/CE ex 89/392/CEE
  • Le macchine sostituite devono essere rottamate e/o permutate

RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO

  • Progetti di riduzione del rischio sismico da caduta di materiale, che prevedono l’acquisto e la posa in opera di scaffalature antisismiche.

RIDUZIONE DEL RISCHIO DI INFORTUNIO PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI CARICHI

  • L’investimento deve rispettare un determinato rapporto peso / sforzo tra materiale movimentato e forza dell’operatore

RIDUZIONE DEL RISCHIO AMIANTO

  • Rimozione e sostituzione coperture

ADOZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI AVANZATI

  • Esempio certificazione 231