fbpx Skip to main content

Bando SI 4.0

🔴 BANDO CONCLUSO |

Adozione e sviluppo di tecnologie digitali 4.0

OBIETTIVI

Il bando SI 4.0 2023 ha l’obiettivo di sostenere l’adozione e lo sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi focalizzati sulle tecnologie digitali 4.0 in un’ottica di doppia transizione digitale ed ecologica. Inoltre, il bando sostiene lo sviluppo di ecosistemi dell’innovazione digitale e green, la promozione di un’economia inclusiva e sostenibile e il sostegno della cyber security e della business continuity.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono partecipare al Bando le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori con sede operativa in una delle Camere di Commercio aderenti al bando (Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Lodi e Varese).

DOTAZIONE FINANZIARIA

Unioncamere mette a disposizione € 5.500.000 a carico delle Camere di Commercio della Lombardia aderenti.

INTERVENTI AGEVOLABILI

Sono ammissibili due categorie di progetti:

  • Progetti “adozione”: adozione/introduzione di tecnologie digitali 4.0 – soluzioni innovative 4.0;
  • Progetti “sviluppo”: sperimentazione, prototipazione o messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi 4.0 prontamente cantierabili e che dimostrino il potenziale interesse di mercato. Le aziende dovranno obbligatoriamente avere al loro interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali.

Per i progetti “adozione” possono essere utilizzate le seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o la progettazione dei relativi interventi:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • interfaccia uomo-macchina;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • Internet delle cose (IoT) e delle macchine;
  • Cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing;
  • Soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index,
  • vulnerability assessment, penetration testing etc);
  • big data e analisi dei dati;
  • soluzioni di filiera per l’ottimizzazione della supply chain e della value chain;
  • soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate
  • caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di
  • tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, CRM, ERP, ecc);
  • intelligenza artificiale.

Per i progetti “sviluppo” possono essere utilizzate altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente:

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing;
  • connettività a Banda Ultralarga;
  • sistemi di e-commerce;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita.

I progetti devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo con spese sostenute e quietanzate entro tale data.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili progetti con importo complessivo di spese ammissibili non inferiore a € 25.000.

Le spese ammissibili sono:
a) Consulenza erogata da uno o più fornitori qualificati dei servizi;
b) Formazione erogata da uno o più fornitori qualificati o tramite soggetto individuato dal fornitore qualificato, riguardante una o più tecnologie tra quelle previste;
c) Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
d) Servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogati da uno o più fornitori qualificati dei servizi;
e) Spese per la tutela della proprietà industriale;
f) Spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto (fino a un massimo del 30% della somma delle voci precedenti).

Tutte le spese devono essere sostenute, quietanzate e rendicontate entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili, nel massimo di € 30.000 ottenibili. Il contributo viene assegnato in funzione delle spese presentate da ogni impresa partecipante.

È interessato a questo bando?

Compili il form per ricevere la scheda normativa con tutti i dettagli








    Close Menu